Scommesse sportive: gestione del bankroll

Se decidi di addentrarti nel mondo delle scommesse sportive online, uno dei gli aspetti che dovrai curare con maggior attenzione, e di cui sentirai sicuramente parlare molte volte, è la gestione del bankroll. Cos’è il bankroll? Nient’altro che i soldi che puoi e vuoi mettere a rischio nelle tue giocate. Il bankroll management, quindi, consiste in un sapiente e disciplinato utilizzo delle proprie risorse economiche per scommettere. Appurato ciò, andiamo adesso a capire quali strategie possono aiutarci a gestire in modo corretto il capitale ed a trarre profitto dalla nostra attività di scommesse.

Spesso i giocatori alle prime armi tendono ad associare erroneamente alle elevate somme scommesse, vincite più grandi, senza in realtà comprendere come la costruzione di un solido bankroll sia fondamentale per poter programmare le giocate nel tempo. Il bankroll management, infatti, ci insegna che fare un corretto utilizzo delle proprie risorse ci consentirà di ridurre, per quanto possibile, le perdite nei momenti negativi. Già, la vita di uno scommettitore online non è tutta rosa e fiori, ma contempla quasi sempre momenti di euforia, con ottime vincite, a periodi in cui non ne gira una buona. Ed è proprio in questi momenti che dovrai fare attenzione a non utilizzare più del capitale dovuto con l’intento di ricuperare quanto perso al più perso: non otterrai che perdite ancora maggiori!

Come costruire la tua strategia vincente

Se hai fatto tue queste premesse, è tempo di definire la tua strategia di gestione del capitale. Riassumiamola in pochi passi:

  • Decidi un budget di partenza, compatibilmente con le tue finanze, che puoi mettere a disposizione delle tue giocate online
  • Scegli una percentuale di esposizione massima giornaliera del tuo budget, in genere compresa tra il 10% ed il 15%
  • Stabilisci un limite di puntata in percentuale per ogni scommessa, generalmente fissato tra il 2 ed il 5%

Adesso non ti resta che applicare alcune formule matematiche per impostare di volta in volta la tua giocata.

  • Calcola l’overlay: (probabilità stimata da te che possa verificarsi il segno scelto / la probabilità implicita, ovvero la probabilità che il segno scelto si verifichi secondo il bookmaker) – 1. Nell’esempio di una quota 2 per un mercato “Testa a testa”, la probabilità implicita è del 50%. Se per te le possibilità che si verifichi quel segno è del 60%, l’overlay sarà (60 / 50) – 1. La tua percentuale di overlay in questo caso è pari al 20% ed è necessario che sia sempre superiore a 0 se vuoi avere maggiori probabilità di profitto.


  • Applica infine il criterio di Kelly con la seguente formula: (budget * %max esposizione) * (overlay / (quota – 1). Nell’esempio precedente, con budget di 500€ ed un limite di esposizione individuato in 50€ (il 10%, quindi), se volessi puntare ancora sulla quota 2, ecco quanto sarebbe la somma che potresti scommettere: (500 * 10%) * (20% / 1), ovvero 10€.

Con un po’ di testa ed un po’ di matematica, ecco come la gestione del tuo bankroll diventa più semplice ed automatizzata, consentendoti nel lungo periodo di ottimizzare la tua attività di scommesse sportive online.

Rispondi